Servizi
Contatti


Come sono messe le lampade

Questa minuta raccolta di poesie ha il vezzo di suggerire sprazzi del mondo poetico dell’autrice, Marta Biuso, attraverso un’ironia sottile e una notevole intensità delle meditazioni. Introduce, ad esempio, un’originale lettura degli anni trascorsi: “Che fare di questi dieci anni | metterli in un libro a seccare, un libro o un dizionario | che anche se dieci anni ti macchiano le pagine | non importa, tanto è il tempo che corregge le parole | incartarli e metterli in cantina | finché qualcuno viene a dirmi senti ripuliamo la cantina | che ci fai con dieci anni tutti uguali | tienne uno e il resto butta.”

Il sentimento amoroso prende corpo in tutta la sua foga, s’insinua nell’immaginazione idealizzando l’oggetto del proprio desiderio: “Tu mi manchi. Non sei una persona sei un mostro. Sei mostro e sei divino e non sei sulla panchina con me in silenzio al sole.” Poi si avverte, inevitabile, la distanza, perché la vita travolge ciascuno nel suo corso di piena inarrestabile: “ho sbagliato a parlare con te | dovevo parlare con la vita | le nostre ragioni, scambiate | bruciano nel bosco.” Ma l’amore è anche sincero slancio che vuole il bene disinteressato dell’altro: “profondamente prego che tu sia | profondamente libero e felice.” È necessario trovare il fil rouge che tesse le vicissitudini segrete della vita e dell’anima, dietro la trama sfilacciata dei giorni: “Se c’è un dettaglio che non avevi visto | Se quel dettaglio dettava la tua visione d’insieme | ad una luce interna | e Tu non l’avevi visto | se ti arrabbi per questo o sei | Capace di sorprenderti e vivificare la tua linea retta | se scoprire il dettaglio | ti da Vita o tormento | questa sarà la direzione da guardare.” (Come sono messe le lampade).

Questa silloge schiude uno spiraglio di poesia e di illuminata verità dall’intricata “selva oscura”, per dirla con Dante, in cui spesso smarriamo il senso della nostra esistenza e i connotati della nostra identità.
Recensione
Literary © 1997-2024 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Cookie - Gerenza