Servizi
Contatti

Eventi


Contrasti

Questo testo è un suggestivo romanzo autobiografico che racconta, per ampi flashback, la vicissitudine dell’autore. Il filo della memoria si dipana non in ordine cronologico, ma per temi, così come vengono in mente gli eventi, in una sorta di “flusso di coscienza.” Ciò conferisce un valore di libertà e disinvoltura all’intero corpus. È il fascino di una vita avventurosa, vissuta in pienezza e anche oltre i limiti: dalle corse automobilistiche, all’esperienza militare, ai concerti jazz in giro per il mondo, alle vacanze sudamericane.

I ricordi si susseguono frenetici e vivaci, sulla scia di un pensiero, di una meditazione esistenziale. I “contrasti” sono, così, la dialettica di bene e male, il chiaroscuro di gioie e dolori, la quotidiana conflittualità irrisolta. Le persone che hanno costellato l’esistenza del narratore affiorano fresche e nitide dagli episodi incorniciati nella scrittura, protagonisti, insieme a lui, di qualche famigerata peripezia. Lo stile è asciutto, cronachistico, velato a tratti di leggerezza ironica. La lettura è gradevole, non pesante, bensì interessante e intrigante.

Recensione
Literary © 1997-2022 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Cookie - Gerenza