Servizi
Contatti

Eventi


Interessante romance. Per quanto riguarda la trama: rigore storico ammirevole, con spunti non banali (donne ufficiali: tema intrigante che non conoscevo) e prospettiva non solita.

Tecnica: molto particolare. Sguardo quasi da scenografia o testo teatrale, tutto impostato sui dialoghi in uno show and tell portato all'estremo. I raccordi tra una battuta e l'altra, un dialogo e l'altro sono realizzati esclusivamente con l'imperfetto e il trapassato prossimo, forme verbali che tendono ad appiattire e a frenare e che qui, appunto in contrapposizione, esaltano l'immediatezza delle conversazioni.

Il linguaggio dei dialoghi č coraggioso: scarno, moderno, in alcuni punti quasi gergale, teso a conquistare un lettore contemporaneo.

Proprio per la sua estrema natura di scene rapide non raccontate ma mostrate dai discorsi dei personaggi, a volte si avverte un po' di confusione e non si capisce alla prima dove si č e cosa sta succedendo, ma con una seconda lettura tutto torna a posto.

anobii.com

Recensione
Literary © 1997-2024 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Cookie - Gerenza