Servizi
Contatti

Eventi


Riflessioni pacate e intelligenti, piccole noci del desiderio da “scartare” al momento opportuno: questi sono i racconti (o meglio, pezzi post moderni, così come è scritto nella quarta di copertina) che Alberto Scarponi propone all’attenzione dei suoi lettori. Già traduttore e redattore di importanti riviste politiche fra le quali spiccano le Opere di Marx ed Engels, l’autore esterna, stemperandola con fine ironia, l’ottima, innata, vena filosofica ponendosi mille domande, fornendo altrettante (precise?) risposte, sugli infiniti perché della vita. Anche se, per sua stessa ammissione, “la vita (quotidiana) poi è la moltitudine delle risposte. Tu muori e divieni quattro domande senza risposta (chi, come, dove, perché, ndr.)”.

L’iniziale impatto visivo può indurre a definire questo libro come una raccolta di “esercizi di stile”: più di cinquanta piccoli brani in prosa (e dodici versi soavemente poetici), elencati in ordine alfabetico con l’utilizzo di semplici titoli nominali mutuati dalla cultura comune. Espressioni di stati d’animo (Amore, Noia, Passione, Ricordi) si alternano ad episodi di quotidianità (Appuntamenti, Chiacchiere, Shopping, Vacanza, Viaggio, Funerale), ma il contenuto, già a partire da ogni singolo incipit, è spesso sorprendente, ludico, accattivante. La paratassi, davvero dilagante, i simpatici neologismi, la punteggiatura labirintica, le allitterazioni si fondono dentro pensieri naturalmente astratti, creando massime e sentenze estremamente incisive: “la misura dell’uomo non è la totalità. E nemmeno l’assoluto. E’ il relativo […] l’adeguatezza, in breve il limite”. Ma gli esecutori di tali esternazioni sono spesso persone comuni, fra le quali, sovente, lo scrittore stesso.

Tutto ciò rende la costruzione di ogni pagina – come fa notare a ben diritto Patrizi nell’introduzione- spontanea e insieme calibratissima.

L’unico rischio, nella lettura, è quello di perdersi tra le infinite parole…Ma è un “naufragare dolce”, utile alla mente. Lode a Scarponi per il fervido vigore intellettuale dimostrato nella stesura del suo lavoro e per l’originalità dell’idea.

Recensione
Literary © 1997-2022 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Cookie - Gerenza