Servizi
Contatti

Eventi


Un nuovo personaggio, la contessa Albine De Montholon, amante di Napoleone a Sant’Elena, entra nel ciclo dei romanzi che Cristina Contilli ha dedicato alla figura della marchesina Juliette De Sade, figlia del celebre marchese e moglie del conte Alain De Soissons.

Albine, tornata dall’isola, dove era tenuto prigioniero Napoleone e dove viveva col marito, uno dei probabili eredi del suo patrimonio ed arrivata a Parigi, nel tentativo di ottenere la sua liberazione, perde una delle figlie avute dall’amante e, temendo per la salute dell’altra, si rivolge al Dottor Nicolas De Blègny, col quale inizierà una relazione e da cui avrà una bambina.

Questo legame non è approvato da Alain, a causa della sua avversione per Bonaparte ed i suoi sospetti verso la contessa, rivelatisi poi veri. Gli intrighi di Albine non otterranno i risultati sperati e Napoleone morirà due anni dopo, nella sperduta isola sulla quale era stato relegato. Il conte De Montholon, tornato a Parigi per ottenere la sperata eredità, sfiderà a duello il dottore, rinunciandovi però all’ultimo momento.

Ancora una volta, l’autrice costruisce il suo romanzo, basandosi su vicende storiche realmente accadute, narrando le vicissitudini personali dei protagonisti, scindendo così la Storia in tante storie singole, dove amore, passione, erotismo, intrighi, politica si intrecciano, proprio come succede alle esistenze dei personaggi.

In ogni nuovo romanzo di questa saga, Cristina Contilli introduce figure “inedite”, accanto a quelle già note; sullo sfondo, rimane Juliette De Sade, accanto al marito, Alain De Soissons, col quale è sposata da venti anni: allontanati l’uno dall’altro, anche nell’affetto, dalla lunga assenza di lui, dovuta alla prigionia, appaiono però decisi a ricostruire un rapporto, che faticherà dapprima a ricominciare, ma che tornerà a brillare della luce della passione, che aveva portato l’ufficiale, non più giovanissimo, a sposare la marchesina, ancora adolescente, ma già costretta dalle circostanze, ad essere una prostituta, salvandola così dall’infelicità e dalle difficoltà.

I due sposi avranno una discussione, che li porterà ad un chiarimento,dando loro la possibilità di un riavvicinamento.

Fra le tante avvincenti narrazioni romanzate, si svolge la vicenda finale di Napoleone, sulla cui morte si sono fatte molte ipotesi e sulla cui causa, la Contilli, per sua stessa affermazione, preferisce non pronunciarsi, nell’incertezza degli eventi.

Lo stile della scrittrice rimane sempre sintetico e scorrevole, con dialoghi essenziali. In questo nuovo romanzo, di cui uscirà presto il seguito, l’interiorità dei personaggi prevale sulle loro avventure amorose ed erotiche. La trama lascia aperte molte vie per proseguire nel racconto, continuando così ad appassionare il lettore.

Recensione
Literary © 1997-2024 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Cookie - Gerenza