Servizi
Contatti

Eventi


Secondo libro che narra le avventure di Alain e Juliette, ancora più appassionante, a mio parere, del primo. Cristina Contilli si rivela una scrittrice dotata di un’abilità non comune nel fondere la storia con il romanzo… e il connubio è davvero esplosivo, carico di passione, di emozioni intense e coinvolgenti. Qui la storia d’amore tra la contessina Juliette De Sade e il conte Alain De Soissons si intreccia con quella della protagonista, Josephine Desirée, presunta figlia dell’Imperatrice e del suo amante, l’affascinante Generale Lazare Hoche.

La Contilli dimostra di giostrare senza alcun problema le nozioni storiche, mostrandoci una Francia guidata dal potere assoluto di Napoleone e da uno stile di vita spesso dissoluto, nel quale i pettegolezzi dei “salotti” la fanno da padrona tra la nuova nobiltà, nominata dall’Imperatore dopo la Rivoluzione Francese. Un libro che si lascia leggere facilmente e che scorre via veloce, permettendo al lettore di trascorrere qualche ora davvero piacevole.

anobii.com

Recensione
Literary © 1997-2024 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Cookie - Gerenza