Servizi
Contatti

Eventi


E' la voce di donna che si apre in poesia espressa con parole ricercate, vivaci, fluenti, antiche e di altri linguaggi, dando forza al sentimento che vive nei versi di questo libro dal titolo Fragmenta. Il libro si divide in due parti: "Archetipi" (con i sottotitoli "Negli occhi del cuore" . "Le stanze della vita" - "Nel vento del mito" e "Attese"). Nell'introibo annuncia i contenuti del libro dove parla di "archetipi", "il balzo dell'attesa" e la "natura". "Negli occhi del cuore" le poesie rispecchiano momenti vissuti come in un filo teso all'amore per la vita, per la natura, gustando le forme, il colore, i profumi trasferiti in versi pieni di sentimento. "Negli occhi del cuore" (morte della mamma). Sempre attenta alla ricerca delle parole, della costruzione del verso, per dare forza al contenuto e ci riesce in modo splendido nella poesia "Creativamente". In "Stanze della vita" è un parlare squisitamente femminile, con tutta l'ambrosia, la dolcezza che solo la mamma può dare alla sua creatura. "Materne parole". Da sottolineare l'uso delle pietre preziose per indicare il tempo che sta vivendo nella poesia "Materni scorci", "...nell'aria ametista". Usa una materia preziosa per concretizzare il tempo nell'astrazione delle ore che in questa poesia sono violette.

Nella seconda parte le "Attese" diventano momenti di festa, di dolore, della vita che ci muovono nei giorni che passano. "L'annuncio di un evento | Attesa di un nuovo umanesimo" poesia che analizza il mondo dei giovani smarriti dal frastuono dei miti d'oggi e dell'aridità di questa società tecnologica. "Divina fotosintesi" dedicata a Giovanni Paolo II è la ricerca della parola d'amore che vinca la tecnoafasia della nostra società.

Chiude il libro "L'infinita nostra attesa". Poesia che riassume lo spirito del poeta, sempre alla ricerca del senso della vita: "Miracolo, poeta, l'infinita nostra attesa". In quest'ultimo verso mette le virgole. Maria Luisa Daniele Toffanin vuole che il lettore sia d'accordo con il poeta e termina con il punto, come per dire: Ho finito il raccontare in versi tutte le mie emozioni.

Recensione
Literary © 1997-2018 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza