Servizi
Contatti

Eventi


Telecomando di esseri umani nell'ex URSS

Libro di non facile comprensione per un lettore qualsiasi, ma da consigliare per la formazione degli insegnanti di storia nelle scuole di ogni ordine e grado. Sono ormai decenni che la didattica della storia contemporanea ha focalizzato come epicentro delle vicende internazionali l'invenzione e la creazione dei due blocchi contrapposti: USA e URSS, gli organismi che hanno loro consentito di determinarsi come attori antagonisti dello scenario socio-politico internazionale e dei conseguenti risultati delle popolazioni satelliti, dell'uno e dell'altro schieramento. Invece il contenuto del libro di Zaffiri, sembra che sappia dimostrare quanto fantascientifici e superalchemici erano i due blocchi. Insomma nel contesto emerge nettamente che la storia contemporanea è stata attraversata in lungo e in largo da invenzioni escogitate con Io scopo di mantenere in piedi "esseri telecomandati"; tra cui e in cui non solo non si nota alcuno scrupolo deontologico, ma pur indagando con accurata perizia non lo si scorge, neanche informa sgretolata.

Tra manuali di storia, stampa e documentari chiunque avverte la sensibilità per le problematiche collettive, poiché inconsciamente ciascuno è almeno sufficientemente cosciente e quindi soggetto ad esserne toccato, a volte profondamente e amaramente nel pensiero, nel vissuto presente e nei suoi progetti futuri, si prova a dir poco angoscia soltanto ad intuire la natura di tanti genocidi e di manipolazioni aberranti già nelle probabili manifestazioni delle relazioni tra etnie. Per cui sarebbe auspicabile almeno una lettura del testo per avvertire 1'esigenza di rinnovare la metodologia dell'insegnamento della storia. Perché tra le fonti discusse dall'autore è evidente che le "ideologie" che si ergono fino a suscitare l'incremento di un altro blocco anch'esso ideologico e che poi entrambi cristallizzano le loro applicazioni in qualsiasi luogo dell'Ecumene, essi intuiscono che la popolazione locale non è abbastanza autonoma nelle relazioni politiche interne e di gran lunga in quelle internazionali, le ideologie dominanti originano squilibri irreversibili a livello planetario. Per capire che cosa è accaduto nell'ex URSS a partire dal 1891, data della creazione della "Società di psicologia sperimentale" organismo potenziato nel 1922 con la nascita "dell'Istituto per lo studio del cervello e della attività psichica" non occorre molto, basta semplicemente scorrere l'elenco dei centri dove si studiavano le applicazioni delle facoltà extrasensoriali inclusi dall'autore nel testo. Tale alchimia è stata recepita dalla cinematografia statunitense a partire dal 1977, così mentre la geografia politica andava cristallizzando ulteriormente la denominazione di ''blocchi", la realtà è che «la guerra psichica era foraggiata direttamente dal KGB, una volta appurato che in America la CIA stava facendo la stessa cosa. Ma fortunatamente l'omicidio a distanza era l'ultima delle risorse. I combattenti psicotronici delle due nazioni in lotta si limitavano in genere, a spiarsi telepaticamente».

Recensione
Literary © 1997-2020 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza