Servizi
Contatti

Eventi


Indicativo futuro. Le cose da fare. Materiali per una politica alternativa

Un breve saggio a più voci, tutte orientate a riportare al centro dell’interesse generale una visione etica della vita come ispiratrice delle “cose da fare” in un futuro prossimo. Cambiare è ora un imperativo categorico. Avvia il viaggio un intervento di A. Falcone che ragiona sulla Costituzione, punto di forza per disegnare “un orizzonte di principi e diritti fondamentali comuni, inderogabili”, cui sarà necessario dare piena attuazione.

Nell’intervento successivo di M. Pianta è affrontato il tema cardine di una Economia “giusta”, in contrapposizione ad un sistema economico iniquo che ha contribuito ad aumentare le disuguaglianze, anche grazie alla complicità della politica asservita ad una Finanza inflazionata ed ignara di qualsiasi limite etico. Così potere e profitti sono confluiti nelle mani di una parte esigua di popolazione. L’autore propone qui un nuovo modello di sviluppo economico basato su una spesa intelligente che tagli prebende ingiustificabili ed intervenga a difesa dei più deboli con il reddito di cittadinanza, con provvedimenti a tutela dell’ambiente, della sanità e dei servizi pubblici. Per tutto questo serve un rapporto diverso con l’Europa che, fin qui, è stata fedele esecutrice delle politiche neoliberiste.

Il cambiamento – sostengono i vari autori- deve interessare tutte le aree sfigurate da una dottrina economica che punta a limitare la rappresentanza popolare, tacitandola e privandola di diritti acquisiti. Bisogna ripensare dunque al lavoro come fonte di dignità, alla Scuola come opportunità di crescita sociale, ad un’accoglienza per i migranti intelligente e solidale. Ogni sincero democratico non può che condividere i valori e gli ideali che ispirano questo breve e utile saggio. Ci si dovrà domandare se e come, all’interno di un sistema neoliberista, lasciato proliferare senza contrasto, sia ancora possibile ritrovare spazi accessibili per riportare in equilibrio una società ora impostata su disuguaglianze funzionali.

16/11/2017

Recensione
Literary © 1997-2018 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza