Servizi
Contatti

Eventi


E’ uscita recentemente la terza raccolta poetica di Nicoletta Corsalini, poetessa di Prato, responsabile per le Edizioni Masso delle Fato della Collana Crisalide. La raccolta si intitola Di fronte al destino ed è corredata da una serie di foto in bianco e nero di Tony Vaccaro, apprezzato fotografo di origine italiana, residente a New York.

Tutte le foto, presenti nel libro, sono state scattate tra gli anni ’40 e ’50 del ‘900 e si adattano bene alle tematiche civili scelte dalla Corsalini per il suo libro, che si distanzia in questo modo dalle raccolte precedenti, dove invece prevalevano i temi autobiografici.

La raccolta è divisa in cinque sezioni, ognuna preceduta da una foto e da una epigrafe in versi, di cui la più significativa mi sembra quella che apre la quarta sezione e che recita: “Guarda, si sono rotte le parole | pezzetti di sillabe | - come petali di maggio- | cadono, cadono nelle piazze | sui piedi della gente | sui pavimenti delle case.”

I temi prevalenti nella raccolta sono la riflessione sullo scorrere inesorabile del tempo e la constatazione della violenza insita nella storia dell’uomo, una violenza che porta l’autrice ad una conclusione amara. Scrive, infatti, in una poesia, intitolata “Strappi”, la Corsalini: “Bastano poche notizie dal mondo | per limare l’amore per l’umanità tutta.”

Come osserva anche il critico letterario Franco Manescalchi nella postfazione: “I temi civili sono riportati nell’ambito di un drammatico sentimento del tempo e la tensione lirica si incarna nel moto dell’ex-sistere divenendo accezioni di una sola voce e il sotteso filo di tristezza fabulatoria di natura leopardiana da cui sembra dipanarsi ne conferma il valore di dono per sé e per il lettore.”

Recensione
Literary © 1997-2022 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Cookie - Gerenza