Servizi
Contatti

Eventi


Metastasi di rosa. Omaggio alla ragazza di Arthur

Questo libricino, esile tipograficamente, una autentica rivelazione. Brina Maurer pseudonimo di Claudia Manuela Turco scrive Metastasi di rosa con una tesi di pratica coscienza immersa in un eterno sonno ontologico.

Una poeta che introduce un filtro e delimita il suo confine in piena trasfigurazione in una dimensione onnivora, tautologica. Esce fuori da una presenza lirica per confluire in un arcano e sonoro orizzonte di vita reale. La Maurer sprigiona un interiore avvicinamento al corpo onirico nel suo pi calzante alter ego. Qui M.G. Lenisa ha fatto tutto dentro e fuori i confini della Maurer; il discorso inventivo e creativo domina attraverso un adattamento proposizionalistico del privato. I riferimenti, gli agganci, le trasposizioni rimandano sempre a un costrutto di stampo verosimilmente freudiano che nasconde profondi burroni ma si pu operare qualsiasi tentativo di inversione. Per ora la Maurer sta in questi anelli di Saturno e gira concentricamente verso e dentro il liquido lenisiano ed anche il linguaggio poetico ereditato fortemente dall’opera La Ragazza di Arthur e confinante con l’altro libro pi complesso Amorose Strategie.

Brina Maurer della generazione degli anni Dieci non subisce mai un ripiegamento sull’ “io” ma si attesta piuttosto ad una riforma del discorso poetico nella direzione dell’accumulo legato ad un mondo di esperienze significative ed oltranziste.

Recensione
Literary 1997-2019 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza