Servizi
Contatti

Eventi


Adriano Molteni, poeta di Rho – stimato dalla critica e premiato in svariati concorsi letterari –, propone in questa nuova raccolta, I Canti di Sinuhe, testi poetici con traduzione francese di Crystiane Murgier, preceduti dalla prefazione di Bruno Rosada e da una nota di Sylvie Jommi, seguiti da proprie riflessioni sul suo modo di fare e di sentire la poesia.

Levità e grazia, tono assorto e misurato, sono le caratteristiche che contraddistinguono il linguaggio poetico del Molteni nelle composizioni de “I canti di Sinuhe”.

Poesie piene di lirica bellezza dove gli elementi naturali diventano non solo figure allegoriche e sottofondo per temi diversi ma l’essenza stessa della realtà visibile, una realtà dove la Natura è madre e l’uomo parte di essa. Paesaggi desertici di sassi e sabbia o oasi verdi acquistano la valenza di specchi ideali in cui il poeta riflette le proprie emozioni.

Nella maggior parte delle composizioni sono presenti una forte percezione del continuo divenire di tutte le cose e la consapevolezza della fragilità della vita; inoltre, in svariate, l’intensità dell’inquietudine esistenziale di Adriano Molteni non riesce ad essere mascherata e coinvolge nel suo vortice anche l’emotività del lettore.

Recensione
Literary © 1997-2022 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Cookie - Gerenza