Servizi
Contatti

Eventi


La musica e la poesia parlano la stessa lingua da sempre. Entrambe nascono sul monte Parnaso, lì dove risiedono le muse e insieme si muovono, a braccetto.

La ricerca di Franca Olivo Fusco è interessante almeno per due motivi: ci ricorda come questo indissolubile legame tra le due non sia mai venuto a mancare e l’una travasi nell’altra − a turno − forme, sentimento e ispirazione. Inoltre chiunque ami la poesia scopre il melodramma e viceversa. La scrittrice, dopo la pubblicazione del libro Va, pensiero, dedicato all’influenza dei librettisti sui poeti, rovescia la clessidra mostrando come alcuni “topoi” della poesia abbiano arricchito il melodramma e il teatro musicale.

Un viaggio che dura 4 secoli e tocca Foscoli, Manzoni, Pascoli, poeti classici, greci e latini e la poesia epico-cavalleresca. Come ricorda la scrittrice “sono i poemi omerici le fonti poetiche più antiche cui hanno attinto i librettisti d’opera”. Ma ci sono anche Tonino Guerra e Pier Paolo Pisolini, Paul Eluard e Edgar Lee Masters.

L’autrice sa stupirci. Oltre i riferimenti più abusati, scopriamo che dai testi della poetessa dell’XI secolo, Izumi Shikibu, il contemporaneo Salvatore Sciarrino ha tratto l’opera Da gelo a gelo oppure che il lamento di una vecchia madre nell’Orfeide di Gian Francesco Malipiero è ispirato alla lauda drammatica del medievale Jacopone da Todi.

Un lavoro di ricerca che è dichiarazione d’amore per le due forme d’arte e che il lettore con piacere scopre e riscopre. Talvolta, chi è profano in materia di melodrammi e librettisti, si disorienta un po’ nel capire quali sono i passi poetici e quali quelli tratti dai libretti d’opera e forse vorrebbe avere più informazioni sulle rappresentazioni teatrali cui si fa cenno. Ma in questo modo rimane il desiderio, una volta chiuso il libro, di fare noi stessi una ricerca personale, sull’autore che maggiormente ci ha colpito, e perché no, andare a vedere a teatro l’opera, spinti da quella curiosità che alimenta il circuito della cultura autentica.

Recensione
Literary © 1997-2020 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza