Servizi
Contatti

Eventi


Asincrono scacchiere

In Antologia del
Premio Nazionale 2016 per la Poesia Edita
Leandro Polverini
,
Editrice Totem, febbraio 2017, p. 70.

Il libro dell’Autrice padovana analizza le infinite sfumature della valenza dei legami fra gli individui: e, naturalmente, gli interrogativi primi dell’essere al mondo, il dolore, l’amore, la bellezza, la morte. Nel gioco d’allegoria, lo spoglio spazio del vivere quotidiano increspato di sentimento, di quell’adesione cordiale e garbata al tempo, alle creature, alle cose di cui solo capace un animo profondamente mite.

…profumo di fumo
la gente mente e non si pente
insignita di un sogno
imago mundi sonora
maschio o femmina
ambivalente andare
al secolo giusto per nascere…
(da Intelare, p.140)

Altrove, sorprendenti squarci lirici rappresentano un esempio di quella forza espressiva della poetessa che sa immergere il suo pathos d’amore dentro il quotidiano anche laddove i suoi versi azzardano l’eterno. Lo stile, allora, prende una consistenza che abbraccia il disperdersi delle sensazioni quando l’irruenza della parola presenta se stessa in una versificazione composta, arginata, senza eccedenze, classica, rotonda, nostalgica nei confronti di un mondo dove l’equilibrio cala quell’armonia che ricompone distonie esistenziali.

Cadono i colori
dalle ali alla farfalla
tornata
folle falena
al vetro della lampa…

(da “Dolore”, La partitura, 1998, p. 60)

In Antologia del Premio Nazionale 2016 per la Poesia Edita Leandro Polverini, Editrice Totem, febbraio 2017, p. 70.

Recensione
Literary 1997-2024 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Cookie - Gerenza