Servizi
Contatti

Eventi


A casa dell'artista

L’avventura creativa tra parole e immagini: a casa dell’artista

Dove sono "pensati" e realizzati i quadri, le sculture, che vediamo esposti nelle mostre, nelle gallerie d'arte, nelle nostre case e in quelle di amici e conoscenti? Alcune belle risposte a queste domande le fornisce l'originale volume "A casa dell'artista", appena pubblicato dalla Elmar Libri, con testi di Alessandra Pucci e fotografie di Luccia Danesin che raccontano con gli strumenti sempre nuovi della scrittura e dell'immagine fotografica gli incontri con diciassette artisti veneti e padovani da Galeazzo Viganò a Gioacchino Bragato, da Silvana Weiller Romanin Jacur ad Albino Palma, da Elio Armano a Rabarama. Le due autrici - pittrice marchigiana che vive da lungo tempo a Padova la prima, fotografa e poetessa la seconda - hanno raccolto in volume gli articoli, pubblicati a suo tempo sul mensile web "Abcveneto" di Ester Nichele e, successivamente, sul periodico telematico "Literary" di Giampietro Tonon.

"È stata un'avventura - scrivono nell'introduzione - una specie di vacanza del cuore e, cosa rara, intrapresa condividendone entrambe e assieme tempi e modi. Senza avere fretta, senza porci obiettivi di sorta, vivendo i momenti in piena libertà; con ’leggerezza’, con gioia per le emozioni, semplici e profonde nello stesso tempo, che gli incontri con questi artisti ci procuravano. Abbiamo tentato di renderne il senso e l'emozione attraverso la parola e dando spazio a immagini immediate, istantanee scattate tra una frase e l'altra, tra un caffè e un ricordo".

Ne esce un quadro insolito e godibile della realtà artistica veneta che mette insieme presenze tra le più significative degli ultimi 50 anni (di cui il libro vuole essere solo un primo tassello) con una scrittura accattivante e "leggera" capace di legare amichevole cronaca e momenti di critica d'arte non scontata; mentre le immagini fotografiche ritraggono con efficacia e profondità di sguardo gli artisti e i loro ambienti di vita e lavoro.

"Perché - scrive Pucci - solo nell'abitazione o nello studio di un artista è possibile avere la visione del suo vero percorso, testimoniato da tutti i materiali accumulati, disposti in modo casuale, mai come elementi decorativi, ma come ’frammenti di un discorso amoroso’, presenti allo sguardo dell'autore che in tal modo si riconosce e riafferma il proprio cammino". Il libro sarà presentato domani nella Sala Paladin di Palazzo Moroni alle 18.

Sarà Amanda Lear, icona non solo del mondo Lgbt, a inaugurare l’edizione 2014 del Padova Pride Village venerdì sera in Fiera. La musa di Salvador Dalì sarà la madrina della manifestazione che proseguirà fino al 31 agosto.

Cinquantatrè giorni di eventi, dibattiti, spettacoli, concerti. Il Padova Pride Village sarà aperto da mercoledì a domenica.

Recensione
Literary © 1997-2022 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Cookie - Gerenza