Servizi
Contatti

Eventi


Sapendo che questo volume faceva parte di una saga ben più ampia, ho voluto leggere la serie completa prima di formulare una valutazione. Innanzitutto devo riconoscere a Cristina Contilli un attento e preciso lavoro di ricerca storica, ancora più importante trattandosi di vicende poco o per nulla conosciute della storia francese post rivoluzionaria. La saga infatti narra la storia d'amore e le vicende in cui si trovano coinvolti Alain de Soissons, capitano di marina francese, e Juliette de Sade, figlia naturale del celebre e depravato marchese, da cui la fanciulla - pur essendo molto acerba - ha appreso doti seduttive notevoli.

Attorno ai due protagonisti ruotano personaggi realmente esistiti che, mantenendo fedeli alle reali vicende storiche, l'autrice racconta nella dimensione privata, nelle relazioni sentimentali. Volendone dare una definizione è una storia che si svolge spesso nella camera da letto. Interessanti sono soprattutto i personaggi femminili, da Juliette, giovanissima prostituta che innamorandosi e sposando Alain si riscatta e diviene affermata e maliziosa scrittrice, a Christine Leydet, ufficiale dell'esercito francese. Sì avete letto bene, e no, non si tratta di invenzione romanzesca: anch'io inizialmente ero un po' scettica, poi ho svolto qualche ricerca ed appurato che nella Francia settecentesca le quote rosa non erano una novità e che esistevano diverse figure femminili che avevano fatto carriera nell'esercito napoleonico.

La scrittura della Contilli scorre rapida (per i miei gusti forse un po' troppo lapidaria, mi sarebbe piaciuto qualche approfondimento psicologico dei personaggi e qualche descrizione in più che rendesse l'idea dei luoghi e dei tempi in cui si svolge la narrazione) ed ho notato - nel trascorrere delle varie "puntate" della saga - una evoluzione del linguaggio, più acerbo in questi primi romanzi raccolti in un'unica edizione, poi via via maggiormente curato in quelli successivi. Sicuramente si tratta di un genere narrativo un po' "forte", lo definirei storico-erotico, e quindi che non incontra i gusti di tutto il pubblico, ma trattandosi comunque di vicende attendibili e realistiche può essere una soluzione alternativa per avvicinare una certa fascia di lettori all'approfondimento storico.

Recensione
Literary © 1997-2024 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Cookie - Gerenza