Servizi
Contatti

Eventi


Ti invochiamo Gesù, risorgi

Troppe Croci troppi Cristi
in uno sfondo di sinistri bagliori
e fumosi vortici
senza più orizzonti limpidi
consunto ogni velo di pietà.

Ai piedi del Golgota
steso il compianto viola
di morbidi glicini
accesi candelabri fioriti di promesse
soffuso intorno il lamento
stabat mater dolorosa per te
Madre di tutte le madri
orfane dei loro figli innocenti
Madre di tutte le donne violate offese

Così profondo inciso il solco del dolore
tracciato dalla storia sempre
ora ancor più in questo secolo
illuso di progresso

così aride ormai le lacrime per colmarlo
oggi Venerdì Santo che Dio muore
nella litania di mamme e bambini in fuga
oggi che Dio invece vive eterno
nella Pietà senza tramonto di Michelangelo.

Ti invochiamo Gesù, risorgi
illumina questa tenebra di morte
con l’esplosione di luce del tuo amore
copioso dono disceso dalla Croce
per redimere ogni dolore
in un rinato universo sentire.

Fra cascate di rose novelle
in albe alfine terse di verità
ci leveremo in volo quali miti colombe
verso terre nuove cieli nuovi
orizzonti indicibili di speranza.

Santa Pasqua 2022

Materiale
Literary © 1997-2022 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Cookie - Gerenza