Servizi
Contatti

Eventi


Attraversamento e capolinea nei debiti dell'esistere in Giuseppina Luongo Bartolini

Se la poesia possiede il potere del senso dell'esistere e del cantare la vita in tutti i suoi risvolti esistenziali, filosofici, teleologici, ebbene Luongo Bartolini nella ultima silloge L'attraversamento del giorno compie un'operazione poetica di grande coralitą, un poema che offre una gamma di lettura ardua ed enigmatica con lo sguardo rivolto al futuro "Tu che il tempo attraversi e ne | assolvi le palpebre tu che dal | tempo sei attraversata...".

E' un'opera complessa, epica nella visione ampia, illuminante nel rapporto tra sč e l'esplorazione della realtą quale si viene configurando nel corso del tempo. L'autrice attraversa il tempo in spazi distesi dove il reale pur nella trasfigurazione del linguaggio del verso č sostanza di vita vissuta e corporietą che irrompe a canto dispiegato a segnare con sensibilitą e intelletto momenti, fatti, uomini e cose di esperienza di vita. L'esistenza dell'uomo si svolge come su un grande palcoscenico, egli a volte č maschera recitante e la Nostra si chiede: " maschere d'occasione per la vana | commedia che s' insedia nel quadrato | del giorno [...] personaggi della tua | sceneggiata sul teatro che si squaderna | in questa giornata finzione di vita..." L'attraversamento significa passaggio dalla luce alle tenebre come punto di non ritorno nella consapevolezza che la memoria delle vicende umane sono rese immortali dalla poesia che con la parola alata puņ sottrarre al tempo e alla dimenticanza.

Il rapporto tra presente e passato, tra storia personale e vita trova la sublimazione nel verso fecondo e la poetessa entra in un labirinto di stati d'animo nel prendere coscienza del destino dell'uomo e del mondo. Poesia tramata da logos profonde che scalpella a guisa dello scultore la materia grezza e la fa vivere nella creativitą in tutta la sua bellezza e maestositą. La sua poesia si muove nel solco di canoni fuori da sperimentalismi estetici e ideologici, appartata da intellettualismi e da forme che obbediscono a mode e possiamo dire con Bąrberi Squarotti: "Siamo di fronte, insomma, a un testo di altissime ambizioni e di eccezionali risultati". La Luongo Bartolini disegna un grande affresco tra cielo e terrestritą in una grande summa che ingloba in sč un'attenta riflessione sulla "Ipotesi del tempo aleatorio nell'avvio | e nella partenza dal nulla al nulla.

Recensione
Literary © 1997-2019 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza