Servizi
Contatti

Eventi


Con questo libro Umberto Milani, con la sua eloquenza letteraria, e Dino Marsan, con la sua creativa verve fotoinformatica, hanno sigillato la polivalente attività artistica, per il quinquennio 2005-2010, del loro sodalizio 'non profit' denominato ImpulsesArt, di cui attualmente Marsan è presidente e Milani vicepresidente. Ecco allora come il titolo della medesima pubblicazione riesca ad essere giustificativo dei contenuti.

Non uno dello staff tra i soci passati e presenti è stato dimenticato. Oltre ai due autori dei testi sono menzionati: Gabriele Maldini, segretario; Gianluca Salmi, ex vicepresidente; Alessandro Veri, ex segretario; Alessandro Bersanetti, Anna Ardizzoni (moglie del Milani), Silvana Malagoli (compagna del Marsan), Emanuela, Monica e M. Cristina (sorelle del Marsan), nonché Giuseppe Monteleone, tutti questi ultimi, collaboratori.

In buona sostanza, l'obiettivo d'ImpulsesArt è stato (ed è) d'impegnarsi a promuovere le tendenze più praticate dell'arte moderna. A partire dalla letteratura, puntando soprattutto sulla poesia, in concomitanza con la fotografia e la pittura, l'Associazione è giunta ad interferire con la musica leggera, in particolare quella dei complessi, ma non solo.

Come si è proposto ImpulsesArt?

Per quanto concerne la poesia, la fotografia e la pittura, l'Associazione s'è fatta banditrice di concorsi lanciati in Internet. Di fatto l'apertura di un proprio portale (Impulsesart.it) è stato il piede d'appoggio, ed il trampolino di lancio, di tutta la conseguente attività. Tramite i vari siti web, quindi, ha saputo contattare bands musicali e singoli cantanti, facendoli esibire.

Così ha riesumato le melodiche performance della rediviva troupe de Le Orme.

Mentre, grazie a due esemplari, emuli concerti, rispettivamente delle bands Apple Pies e Wit Matrix, ha saputo tributare i mitici successi nientedimeno che dei Beatles e dei Pink Floyd. Ed è storia recente ed attigua: 10 (ex Beatles) e 24 (ex Pink Floyd) aprile 2010.

Si diceva che non solo i successi dei complessi musicali sono stati eloquentemente riproposti. Infatti, quale singolo mito della canzone, ed ancor prima dei due succitati eventi, precisamente il 26 settembre 2009, è stato reso omaggio a Fabrizio De Andrè, dai bravissimi Giorgio Cordini, che fu suo chitarrista; Mario Arcari, suo polistrumentista; ed Ellade Bandini, suo batterista. Parallelamente veniva indetto un concorso fotografico on line intitolato IDEAndrè (ritratto di cantautore), le cui immagini selezionate sono state, così come prevedeva il bando, collocate nel calendario per il 2010 che l'Associazione ha ideato.

Insomma, gli "impulsi" sollecitati e provocati da ImpulsesArt, quando ci sono stati, hanno certamente comportato meritata "gloria". Non resta altro che fare a tale Associazione un auspicio affinché ancora tante piacevolissime manifestazioni artistiche possano essere, se non riesumate dalla cenere, addirittura organizzate nell'attualità.

Recensione
Literary © 1997-2018 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza