Servizi
Contatti

Eventi


Quest’ultima fatica del cappellano ferrarese don Sergio Vincenzi va, con coerenza finalistica, ad assommarsi, oltre ad almeno quattro pubblicazioni di narrativa di natura ben diversa, agli altri cinque volumi intitolati al presule Natale Mosconi, qui ulteriormente trattato. Della precedente serie, i titoli con cui don Sergio ne ha curato la complementare monografia sono stati: Mons. Natale Mosconi Vescovo della Diocesi di S. Cassiano (1951-1954), autonomamente edito nel 2003; Momenti dell’episcopato di Mons. Natale Mosconi, autoedizione 2004; Ricezione ed attuazione del Concilio Ecumenico Vaticano II nell’opera dell’Arcivescovo di Ferrara Mons. Natale Mosconi, autoedizione 2005; I Congressi Eucaristici Diocesani e il Magistero Eucaristico nell’episcopato di Mons. Natale Mosconi, autoedizione 2006; La vita spirituale di Mons. Natale Mosconi, autoedizione 2007. Possiamo dire che l’ultima opera, in disamina, cade a fagiolo, in quanto rappresenta ventennale, esatto memento della scomparsa di Mons. Mosconi (26.12.1904 † 27.9.1988). Di fatto, ad esergo del compendio saggistico, v’è la puntuale annotazione del curatore, che religiosamente, quanto poeticamente, ne considera il «ritorno alla Casa del Padre».

Vincenzi, circa il prelato in questione, in buona sostanza, nella presente opera traccia la figura e la trama d’un «Pastore che si è occupato di politica, nel senso autentico del termine, senza mai uniformarsi in scelte precise e vincolanti. Studioso di storia della Chiesa, aveva capito che l’impegno politico doveva essere accompagnato dalla verità e dalla carità che sono l’espressione autentica di intendere il Vangelo», cfr. Introduzione, p. 9. Scopo motore dell’autore è stata una ricerca esegetica capace di dare «testimonianza […] di un credente che ha vissuto con le radici rivolte al cielo», in ibidem. La testimonianza del Mosconi, cremonese di nascita (di Soresina), è stata estrapolata ben oltre il limitato (geograficamente), principale apostolato di vescovo di Comacchio e di arcivescovo di Ferrara, luoghi dove Mons. Mosconi ha parzialmente svolto ministero. Vincenzi ha voluto, cercato e saputo concentrare la sua attenzione a tutto tondo nella vita sociale, sia ecclesiastica sia civile e civica, del personaggio monografato, includendolo in una panoramica quanto meno nazionale.

Il libro è suddiviso in due capitoli. Il primo è aperto ad “80 anni di storia, tra cambiamenti e stabilizzazione” (così titola il primo capitolo). Nel programma di stesura del saggio era stata intenzione di don Sergio «partire dal pontificato di Pio IX e precisamente dalla presa di Porta Pia da parte dell’esercito italiano il 20 settembre 1970 – in quanto egli, rinfrescandoci la memoria, afferma – data importante perché coincide con la fine del potere temporale dei Pontefici», dalla Premessa, p. 11. Ed in tale contesto sono scorse, con parsimoniosa curatela, le corrispondenti figure papali di: Pio IX; Leone XIII; San Pio X; Benedetto XV; Pio XI; Pio XII. In un abbraccio comprendente i più rilevanti eventi politici a far data dal 1870 al 1958.

Nel secondo capitolo (“Mons. Mosconi studioso e protagonista della storia del suo tempo”) si disvela l’azione del prelato, subito messa in primo piano nell’excursus di una eloquente “Premessa al secondo capitolo”, appunto, pp. 61-67. Viene poi proposto un trasparente ragguaglio relativamente al “movimento cristiano contadino di Guido Miglioli (1905-1925)”, in territorio cremonese, dove Mosconi ha fatto la sua gavetta di sacerdote, 1° §. L’incontaminato spessore di Mons. Mosconi, manifestato nel “pensiero disincantato e libero durante il regime fascista” costituisce il 2° §. Ed, a chiusura del ciclo storico di pertinenza, nell’area temporale della fine del secondo conflitto mondiale; nello scenario della caduta del nazismo e del fascismo; e quindi nel subentrante periodo di ricostruzione politico-istituzionale, a riassetto d’una nuova unità nazionale, “Mons. Mosconi [è] ancora protagonista con la forza della verità e della carità”, 3° §.

Recensione
Literary © 1997-2024 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Cookie - Gerenza