Servizi
Contatti

Eventi


Quest'autrice, Giulia Sansoni, giovanissima, alla sua seconda pubblicazione – l'opera prima, Fulmini di nostalgia, era stata scritta a quattro mani, insieme a suo padre – si cimenta, sempre nella dimensione poetica, tra l'altro edita dalla medesima editrice. L'espressione dedotta è quella della «consapevolezza del dolore e della sofferenza esistenziale come filtro alchemico della fantasia», come eloquentemente afferma Roversi nell'introduzione.

Ciò che risulta sorprendere dal modus poetandi della giovane ferrarese sta in ogni caso nel fatto che l'esistenzialismo adotto e rimarcato da Roversi è espresso nella privilegiata forma della domanda. La forma interrogativa. Il domandarsi ed il domandare. Domandare a se stessa e domandare agli altri: ai vari ipotetici lettori e forse anche all'Onnipotente. Interrogarsi su che cosa? Sul mistero che in sé racchiude l'anfibiologia della causalità che scatena l'effetto finale, secondo la volontà d'un fato inspiegabile, ineffabile, beffardo, che si fatica a concepire anche a posteriori.

È un chiedere-chiedersi inseguito dal poliedrico, infinito tentativo di rispondere-rispondersi. «Dove sono tutti? | "nel vortice" | Come fanno a stare al passo? | E non si fanno mai domande? | "…" | Sanno cosa fanno? | "…" | Ma si fermano ogni tanto? | Si godono il silenzio? | Sanno ancora ridere? | "…"» sono gl'interrogativi di Giulia.

A chi sono effettivamente rivolte tutte queste domande e relative implicite o mancate risposte? È lei stessa a dircelo: ad un «frenetico girotondo di persone». Le risposte, avrete notato, si fanno cercare, in una latitanza che potrebbe implicare sconsolato modo di dare scontate soluzioni o al contrario incapacità di decifrazione. O forse, più semplicemente, insensatezza.

V'è nella poesia, in alternanza e in concomitanza al test-quiz dell'esistenza, la delusione e nel contempo il nuovo approccio di un sentimento amoroso inequivocabilmente prevalente. A rappresentazione di un'età che nell'amore fonda la propria sussistenza.

Recensione
Literary © 1997-2024 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Cookie - Gerenza