Servizi
Contatti

Eventi


A mio padre

A mio padre
Sfilacciati smembrati
disossati
i miei templi d’oblio
disarticolati
se ne vanno
alla deriva

Ombra inseguita
sempre bruciante
cenere calpestata del ricordo
fumo leggero che lontano fugge
dai bracieri carnivori

Fluttuano i miei giorni
come le tue ore
inchiodate al lento convoglio
dell’inumana barbarie
Galleggia la mia vita
in balia dei tuoi giorni
crocefissi sui gradini
dell’eterna assurdità

Da un punto dello spazio
oscuro
difficile da situare
sento però
vicina la tua ombra
che in ogni momento
copre la mia.
Materiale
Literary © 1997-2024 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Cookie - Gerenza