Servizi
Contatti

Eventi


La monarchia è stata destituita da tempo, oramai, e Napoleone siede al trono dei vincitori. Se la nobiltà, una volta, era vista con soggezione e invidia, ora è alla stregua di una pecca per chi ne indossa i panni. Cosa può arrivare a compiere, quindi, un uomo nostalgico dei bei vecchi tempi, dove l'unico regno era quello della regina Maria Antonietta? E se invece di un uomo, i nostalgici fossero tanti?

Forse si attuerebbe una cospirazione... Forse si cercherebbe di far cadere il trono di colui che un giorno diventerà imperatore della Francia... Forse...

Un romanzo breve, intenso e ben descritto dalle sapienti e sicure mani di Cristina Contilli, scrittrice prolifica e professionale. E la professionalità, oggigiorno, non è semplice né da ricercare, né da trovare. Lo studio approfondito della Francia ottocentesca, con i suoi risvolti variegati in ambito sociale e politico, hanno portato la Contilli alla stesura di un piccolo capolavoro storico, che ci permette di conoscere e di rivivere, da vicino, uno dei momenti più intensi del passato recente.

Recensione
Literary © 1997-2024 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Cookie - Gerenza