Servizi
Contatti


Sara Giannatiempo, giovane danzatrice, esordisce in narrativa con questo romanzo teso ad indagare i rapporti amorosi che nascono e si sviluppano attraverso il diffusissimo mezzo di Internet.

Sofia e Marcello, i due protagonisti, si incontrano nella multiforme rete che accoglie facce così ben descritte da foto e pensieri da non essere più anonime e lontane, rendendoci a volte “più vicino del vicino” chi vive a molti chilometri di distanza da noi.

In questo paradosso affascinante, spesso effettivamente ricco di nuove possibilità comunicative e relazionali, i due protagonisti del libro di Sara Giannitiempo si conoscono attraverso uno schermo e imparano a percepirsi come esseri simili, avvinti da quelle “connessioni” imperscrutabili che attraversano l’etere e permettono di scoprire l’altro allo stesso modo in cui ci scopriamo con lui.

Questo incanto, nel romanzo di Sara Giannitiempo, viene però turbato dalla necessità di dare infine corporeità ad una storia fatta di accenni e sogni reciproci più che di concretezza (o almeno, questo credono i due ragazzi).

Decidono di doversi incontrarsi fisicamente per sapere se quello che provano attraverso lo schermo è confermato nella realtà che li vede ambedue lottare ogni giorno per affermarsi nel lavoro e negli affetti (soprattutto Marcello cerca una autonomia più netta da una famiglia che sembra essere particolarmente ingombrante). L’aspettativa troppo alta, conoscersi e piacersi allo stesso modo e allo stesso modo affidarsi all’altro, sembra turbare per sempre la possibilità di un incontro, vietando alla storia una conclusione positiva o comunque “reale”.

Ci penserà la vita, quella vera ( che pure comprende Internet e la fatale illusorietà del Web) a farli incontrare nel momento meno atteso.

Sara Giannitiempo scrive con intelligenza e acume una storia che potrebbe essere comune a tanti, delineata con tratti realistici ed insieme profondi, tesi a scandagliare quanto di più sottile e nascosto si agita nella nostra travagliata emotività, d’un tratto inspiegabilmente insicura al cospetto di possibilità troppo rosee per essere credibili.

Recensione
Literary © 1997-2024 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Cookie - Gerenza