Servizi
Contatti

Eventi


Il bellissimo libro di Franca Olivo Fusco è un prezioso compendio di testi letterari che sono state importanti fonti di ispirazione per i libretti d'opera.

Il titolo “nessun maggior dolore” reca il verso di Francesca nel canto V dell'inferno (“nessun maggior dolore | che ricordarsi del tempo felice | ne la miseria; e ciò sa'l tuo dottore") a corollario di una antologia accurata e sorprendente nella scoperta di numerosi rimandi e collegamenti tra opere letterarie di ogni tempo e libretti musicali.

Il primo autore che viene analizzato in questo contesto è Omero, di cui scopriamo l'attualità incontestabile; in ordine cronologico si attraversa più di un millennio di storia letteraria universale rivisitata e riproposta ponendola in riferimento all'opera lirica.

Spicca nel libro la rigogliosa presenza di autori appartenenti al genere della poesia “epico-cavalleresca”, ma arriviamo a solcare un '900 in cui numerosi compositori hanno fatto riferimento a scrittori appartenenti ad periodi e generi molto differenti tra loro (da Orazio a Pasolini, da Ariosto a Paul Eluard).

L'antologia è ben curata e sollecita la curiosità di approfondire l'argomento, risultando accessibile anche per chi non è un diretto cultore della materia.

E' proprio la scoperta di correlazioni e riferimenti tanto stretti tra opera e letteratura che può indurre il lettore ad avviarsi su una conoscenza diretta del tema, stimolato dai testi che ha letto, veri e propri frammenti della letteratura di ogni tempo.

Da segnalare la presenza tra gli autori della poetessa giapponese Izumi Shikibu, dai cui testi sono stati tratti delle “micropoesie” che compongono la recente opera (2006) Da gelo a gelo di Salvatore Sciarrino su libretto proprio. Ricordiamo di lei un breve verso: “alba d'inverno! | sugli occhi ghiaccio | deserte ore lente”.

Recensione
Literary © 1997-2020 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza