Servizi
Contatti

Eventi


Franco Orlandini scrive con Solitudine tra i poeti un saggio attento e esauriente sul tema della solitudine quale condizione comune di grandi autori italiani ed europei negli ultimi due secoli, indagando con attenzione anche quelle correnti letterarie di cui gli stessi sono stati importanti esponenti.

Si tratta dunque di un saggio raffinato e godibilissimo, poiché introduce il lettore alla conoscenza dei singoli poeti, attraverso la loro biografia e il proprio percorso letterario, ed anche al panorama storico, sociale e culturale in cui essi operarono.

Da Mallarmé a Machado, da Apollinaire a Rodenbach, a Cardarelli, a Bartolini e ad altri, si assiste ad una descrizione attenta e compiuta di questi autori, supportata anche da citazioni e riferimenti frutto di un lungo studio da parte di Franco Orlandini e arricchita da numerose fonti bibliografiche.

L'autore analizza la condizione esistenziale della solitudine del poeta, con rimandi precisi alla sua poetica, riconoscendone di volta in volta il significato e riconducendolo a motivi peculiari che spesso riguardano la situazione storica e sociale contingente al poeta.

Così il lettore è portato egli stesso a indagare e riflettere su una analisi che fornisce molti spunti per un confronto adeguato tra correnti letterarie; tra parnassiani e realisti, tra scapigliati e tardo romantici Franco Orlandini mantiene una comparazione efficace che permette di leggere il suo testo trovandovi ogni volta nuovi spunti di riflessione.

Un saggio di grande interesse, scritto con capacità e destinato ad un vasto numero di lettori anche fuori dal circuito accademico.

Recensione
Literary © 1997-2018 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza