Servizi
Contatti

Eventi


La poesia di Patrizia Riscica è incentrata sul corpo, elemento di concretezza ma anche di trasfigurazione interiore, modello di percezione e veicolo “per non sprecare nessuna possibilità di esistere”.

E’ questa possibilità che Patrizia Riscica indaga, attraverso un confronto diretto con la corporeità e sulle sfaccettature del senso, di volta in volta teso a rappresentare presenza e assenza, ritorno e distacco.

“Ti ho già visto. | Accasciato su te stesso, | saturo di pensieri fetidi, | marciti nel marasma della mente”: il corpo oggettivo di Patrizia Riscica interpreta la realtà, si pone come interlocutore dell’interiorità e motivo di riflessione che scuote e si libera di ogni orpello menzognero.

Il corpo è il messaggero che scruta l’intimità e incontra l’oscuro abito del mondo, distribuisce sensazione e non appartiene mai completamente a chi lo veste; “quando la pelle rimane sola, | l’anima si accartoccia” dice Patrizia Riscica, sentenziando l’indissolubile unità tra carne e interiorità, esprimendone la forza e l’ineluttabilità.

Il corpo in ogni caso prosegue, come l’anima. Viaggia per territori più o meno consueti e né lui né l’anima sono completamente liberi, ma in ogni caso sono soggiogati dal senso. Attraverso questo frastagliato contorno di realtà sensoriali differenti si sviluppa il centro della lirica di Patrizia Riscica, decisa a diffondere l’eco vibrante della sensazione.

Alla fine della silloge si ha l’impressione che in qualche modo il viaggio sia compiuto, proprio nella consapevolezza della sua inesauribilità e dell’impossibilità di dettarne dei confini prestabiliti.

Al desiderio di vivere finalmente in e con un corpo compagno, “complice”, si assiste alla realizzazione di tale complemento del sé solo attraverso la fine delle parole e dunque del pensiero che non ha cessato fino a quel momento di interrogare e di interrogarsi: “Disse:”vorrei ancora un tempo, | ma con un corpo complice”, | alla fine tacque | e il suo desiderio fu esaudito”.

Recensione
Literary © 1997-2019 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza