Servizi
Contatti

Eventi


L'opera di Franca Olivo Fusco, Va' pensiero, pubblicata dalla casa editrice Bastogi, è una raccolta antologica e un saggio informativo nello stesso tempo. Riguarda un aspetto particolare della creazione poetica, il rapporto tra poesia e musica, riportandoci anche a riconsiderare l'importanza del libretto d'opera.

Dal Risorgimento in poi e per la prima metà del Novecento sono passati in rassegna i librettisti ed i poeti, che, almeno in parte, con i loro episodi hanno dato vita allo sviluppo della musica, affiancando la creazione dei musicisti. Bastano a dare l'idea dell'importanza i nomi di Saba, Pascoli, Montale. Anche brani di autori stranieri sono inseriti nell'antologia, con Ezra Pound, Majakovskij, Saramago, Bachmann. Spazio rilevante è riservato anche ai poeti dialettali, come Trilussa, Di Giacomo. Pascarella. E' inutile elencare i musicisti citati, perché il richiamo, non essendoci la possibilità del testo corrispondente. resterebbe una voce astratta.

E' da chiedersi quale utilità presenti una ricerca siffatta sul rapporto tra poesia e musica. Sul piano estetico si deve prescindere dal paragone, perché risulterebbe poco produttivo accostare e confrontare due personalità diverse, sol perché uno dei due ha tratto ispirazione, almeno limitatamente a passi limitati, da un brano dell'altro. Il vantaggio maggiore che offre l'opera della Olivo Fusco al lettore è costituito da un ampliamento di conoscenze; molti sono i particolari che il comune lettore viene a conoscere da un'antologia, costruita con rigore nella ricerca e precisione nella documentazione. Questa utilità merita ogni approvazione e stima.

Recensione
Literary © 1997-2020 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza