Servizi
Contatti

Eventi


Arie d’opera al cinema - 2

In questa seconda trattazione sulle arie d’opera al cinema, la poetessa Franca Olivo Fusco prende in esame, rispetto al saggio precedente, delle pellicole più recenti, come il senile “To Rome with love” di Woody Allen di cui ritroviamo una scena nell’immagine di copertina.

Pur essendo tra i generi musicali il meno commerciale, la lirica è stata utilizzata spesso nei film perché in grado di creare un cortocircuito: la scelta ad hoc di un’aria, oltre ad esaltare l’intensità di un momento drammatico, suscita di rimando le emozioni del pubblico che subito si immedesima nella vicenda.

Non sorprende l’attenzione riservata ad “Aria”, omaggio alla lirica che si compone di dieci episodi aventi per colonna sonora una o più arie d’opera.

Va riconosciuta la perizia certosina con cui la scrittrice triestina ha condotto questa ricerca: oltre ad aver riportato alcune arie in lingua originale, ha esteso il suo raggio d’azione anche a generi da lei poco frequentati come la fantascienza e l’animazione, attingendo persino alla tv.

Forse il libro della Fusco non attirerà coloro che sono a digiuno della lirica, ma sarà consultato avidamente dagli appassionati della settima arte e di questo raffinato genere musicale.

 

Recensione
Literary 1997-2020 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza