Servizi
Contatti

Eventi


Congiure, crimini e misteri.
I casi giudiziari più enigmatici dagli archivi della Serenissima

Nel suo curato saggio Marco Zanetto ricostruisce la storia del diritto lagunare, inteso come l’espressione dell’intera città, retta dall’aristocrazia mercantile.

I patrizi, che detengono anche la carica di magistrati, si mostrano clementi verso i colpevoli, reclusi nelle prigioni (i “piombi”) di Palazzo Ducale, adottando delle pene non troppo severe.

A riprova della tolleranza che distingue Venezia, nel Cinquecento le stesse carceri verranno ristrutturate e rese più moderne. I reati sono compiuti da parte dei singoli più che dal popolo, che in rare occasioni – le sedizioni del 1266 e del 1569 – mise in discussione l’assetto sociale della comunità.

Dopo aver delineato in modo sintetico la storia del diritto veneziano – i primi scritti legislativi risalgono alla seconda metà del 1100 –, l’Autore si sofferma sulla massoneria.

Nei confronti di questa società segreta, suddivisa in logge e caratterizzata da una rigida gerarchia tra gli affiliati e da un rituale esoterico, l’Inquisizione veneziana agì con cautela e paternalismo.

Furono accusati di tradimento alcuni illustri come Giovanni Battista Bragadin, Giacomo Casanova e l’ambasciatore Antonio Foscarini, condannato a morte dal Consiglio dei Dieci e poi riabilitato per non offuscare il prestigio della famiglia, devota alla Serenissima che darà una lezione di stile pure nel reprimere gli eretici, puniti con l’affogamento piuttosto che con il rogo.

La stessa misura si ritrova nell’arte che rappresenta il tradimento dei governanti della Repubblica senza ricorrere a quelle immagini sanguinose – si pensi alla tela che raffigura la congiura fallita del doge Marin Falier – che caratterizzano la “pittura infamante” dell’epoca.

Il volume di Zanetto si inserisce in una serie di pubblicazioni dedicate alla Serenissima ed è arricchito dalle riproduzioni di documenti storici poco conosciuti dell’Archivio di Stato di Venezia.

Recensione
Literary © 1997-2021 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Cookie - Gerenza