Servizi
Contatti

Eventi


Elogio del fesso

Nel solco del pamphlet, scritto di carattere polemico o satirico, si inserisce questo volumetto di Renato Casolaro che rivaluta una figura quale quella del fesso, ritraendola in tutta la sua umanità.

Confuso con lo stupido, il fesso è piuttosto colui che si fida del prossimo, abbracciando il principio di “non fare del male né ad altri né a se stesso”.

In una società dominata dalla violenza egli è l’opposto del furbo che, nel fare il proprio interesse a danno degli altri, finisce per essere rispettato e temuto.

Se i fessi non rappresentassero una fetta così esigua della popolazione il mondo sarebbe di certo migliore, ma purtroppo le sorti umane sono determinate dalle azioni di esaltati e di opportunisti.

Con autoironia l’Autore si inserisce in questa categoria che, pur godendo di scarsa considerazione, vanta esempi illustri nella storia del pensiero e del mito quali Socrate e Gesù Cristo che hanno sacrificato la loro vita in nome di un’idea o di un credo.

Poeta e saggista, Casolaro regala al lettore un libricino arguto e garbato, in cui non può mancare il decalogo del fesso doc che si conclude con un appello: “Fessi di tutto il mondo, unitevi”.

Ne è scaturita una lezione di saggezza, un invito alla mitezza e alla gentilezza, doti purtroppo sempre più rare.

Note sull’Autore
Nato a Napoli, Renato Casolaro collabora con la rivista online Cinquecolonne Magazine. Ha curato per le Edizioni Simone “Il libro dei nomi” e “Santi e patroni d’arti e mestieri” e pubblicato i volumi “Lesbia napoletana. Cinquanta carmi di Catullo in napoletano” (I.G.E.I, 1996) e “Trent’anni di Versi” (Kairòs, 2015).

Recensione
Literary © 1997-2018 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza