Servizi
Contatti

Eventi


Ervirna. Una storia d'amore

Che accade quando ci si risveglia senza avere la consapevolezza di essere morti? Come nella parodia di un film horror, il protagonista della storia, ben narrata da Gabriele Astolfi, viene catapultato in pieno deserto, in coda ad una fila di individui in attesa come lui del giudizio divino.

È l’Aldilà, in cui Ervi si ritrova in seguito a in incidente stradale di cui ricostruisce la dinamica sulla base del ricordo più recente: l’interminabile partita a Risiko con gli amici e il fatale ritorno a casa di Biagio in macchina.
In quello che sembrerebbe il solito appuntamento settimanale con la comitiva l’uomo apprende del decesso di Virna, ex compagna di liceo di cui è stato innamorato. Del suo sentimento per la donna Ervi diviene consapevole proprio nella dimensione ultraterrena, dove tenterà di incontrarla per ricongiungersi a lei.
Due strani omicidi tra loro collegati conferiscono il giusto tocco di mistero a una vicenda che è anche una storia d’amore, illuminata da quel pizzico di ironia a cui ci ha abituati lo scrittore bolognese.
L’eternità è il presente in cui segreti inconfessabili vengono alla luce affinché trionfi il nuovo, rappresentato dalla fusione di due anime suggerita dall’immagine di copertina.  

 

 

Recensione
Literary 1997-2019 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza