Servizi
Contatti

Eventi


Tutti gli chef sono in TV… e noi andiamo in Trattoria

Stiamo assistendo a un autentico boom della ristorazione, un trend alimentato dai media che hanno elevato la cucina a spettacolo. I nuovi idoli sono gli chef e quei personaggi televisivi che si improvvisano cuochi e pubblicano libri di cucina destinati al successo.

Il saggio di Arrigo Cipriani, noto ristoratore, e dei giornalisti Edoardo e Gian Nicola Pittalis – rispettivamente padre e figlio – è, da un lato, un omaggio alla cultura culinaria ereditata dalle trattorie, dall’altro un invito alla cucina tradizionale, nella quale la semplicità si accompagna all’autenticità.

A una prima parte di carattere divulgativo, in cui gli Autori si servono della cucina come chiave di lettura della storia del nostro paese, segue la selezione di alcuni locali del Nordest con la segnalazione della ricetta di un piatto tipico.

Ne è scaturito un testo che, in contrapposizione a quelle guide gastronomiche tese a penalizzare il gusto a favore dell’immagine, esalta, invece, il piacere della buona tavola, i sapori genuini di un passato in cui i cibi erano sempre cotti e conditi con salse.

Ed è condivisibile la polemica nei confronti della cucina attuale, responsabile di quell’omologazione del gusto, sempre più orientato verso la “nouvelle cuisine”, e di quell’estetismo fine a se stesso che ignora come al consumatore interessi ciò che si mette sotto i denti ben più di come i piatti vengono presentati.

Recensione
Literary © 1997-2020 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza