Servizi
Contatti

Eventi


Il percorso tra arte e fede

Il nuovo libro di Antonio Chiades Un antico implorare raccoglie dodici medaglioni dedicati ad altrettante piccole chiese disseminate tra i monti del Cadore. Si tratta di un percorso che, attraverso una novantina di pagine, descrive con linguaggio nitido ed essenziale queste realtà ricche di storia e spiritualità, che testimoniano la vitalità della fede presente nel territorio attraverso i secoli.

«Sono luoghi non di rado isolati – si legge nella premessa – dove il silenzio si coniuga ad un bisogno di interiorità, ad un modo di fare spazio al "vuoto" per ascoltare l'arcano».

Si parte dalla cinquecentesca chiesetta di Auronzo dedicata a S. Caterina d'Alessandria (la giovane martire egiziana rappresentata nell'iconografia tradizionale a fianco di una ruota dentata e patrona di filosofi e studenti) per arrivare al tempietto fatto erigere nel '600 a Valle in onore della Madonna del Carmine.

Si incontrano poi la chiesetta in attesa di restauro e il convento dei Romiti, i monaci vissuti in territorio di Domegge fino al tempo delle soppressioni napoleoniche, oppure lo stupendo edificio sacro con affreschi trecenteschi che si trova nel paese abbandonato di Damos.

E ancora il santuario del Cristo a Pieve, meta attraverso i secoli di ininterrotti pellegrinaggi e di eventi prodigiosi, dopo il misterioso ritrovamento nel '500 di un crocifisso occultato nel terreno, davanti al quale i buoi, per non calpestarlo mentre aravano, si erano rifiutati di proseguire.

A Rizzios, un suggestivo paese composto di poche case, parte in legno, una chiesetta dedicata a S. Anna contiene, insieme a vari dipinti originali del '600, la pianeta indossata dal beato Marco d'Aviano durante la Messa celebrata sul monte Kahlenberg, sopra Vienna, prima della decisiva battaglia nella quale nel 1683 erano stati sconfitti i turchi che si apprestavano a conquistare l'Europa.

Due piccole chiese cadorine, poi, in anni recenti hanno ricevuto la visita di papa Giovanni Paolo II (la Difesa a Lorenzago) e di Benedetto XVI a Lozzo, dove dal '600 si venera la Madonna di Loreto.

Altre realtà descritte nel libro di Antonio Chiades, edito da Canova di Treviso e stampato dalla Cooperativa Sociale "Solidarietà", riguardano le chiesette di S.Nicolò a Cibiana, della Madonna del Molina a Domegge, di S. Margherita a Laggio, di S. Rocco a Perarolo.

La pubblicazione è impreziosita da dodici disegni originali di Franco Losso e si apre con una breve, intensa presentazione degli assessori alla cultura e al turismo della Provincia di Belluno, Daniela Templari e Matteo Toscani.

Recensione
Literary © 1997-2018 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza