Servizi
Contatti

Eventi


I Preludi (dagli scritti giovanili)
IV – “IL trionfo dell’amore”

La scrittura teatrale di Pietro Nigro si concretizza in questa opera giovanile dal titolo assoluto e forte – il trionfo dell’amore –, che idealizza e conferma la derisione del canone borghese capovolto dall’intelligenza e dalla sfrontatezza dei più giovani.

Nel testo si sviluppa la storia di due sentimenti paralleli che il conformismo e il rigore reazionario minacciano, ma che la fantasia e la purezza sgamano vittoriosamente, arrivando a quel “trionfo” che realizza le personalità più battagliere e vivaci.

“Una realtà fragile, che confina con il sogno..” : così all’inizio del primo atto uno dei personaggi – Alfonso – definisce la condizione dell’amore frustrato, non attuabile perché minacciato da dettami e regole subite e non proprie. E’ proprio per rendere fattiva e concreta questa realtà, togliendola dalla dimensione dolcemente fantastica dell’ideale per trasferirla nella vita quotidiana, che i due giovani protagonisti escogitano uno stratagemma che possa consentire loro di proseguire il “sogno” rendendolo a tutti i costi una situazione reale e invincibile.

Pietro Nigro utilizza la partitura teatrale per esprimere la volontà del riscatto giovanile, rispetto all’appassimento emotivo e valoriale di una generazione più adulta e disincantata, ma che noi riteniamo insieme all’autore, infinitamente più fragile di quella che precede.

Recensione
Literary © 1997-2018 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza