Servizi
Contatti

Eventi


Sussurri in volo

Come recita lo stesso titolo di questa silloge, la poesia di Chiara Ferrara è delicata come un sussurro, ma particolarmente incisiva pure nella brevità e nella eleganza raffinata dei versi.

Il “volo” dell’autrice si condensa in un viaggio fatto di immagini, suoni e odori, un luogo | non luogo della mente e dell’incanto da essa creato, a contatto con un esistente a volte troppo rapido per essere davvero conosciuto, labile ed illusorio, ma ricco di emozioni che rimangono tangibili nella “miracolosa” parola poetica .

Una luce metafisica, quasi mistica, accompagna i testi, brevi e raccolti in una essenzialità che risulta particolarmente apprezzabile per la sua originale composizione.

“Tremoliamo nella nostra ombra | mentre la ferma fantasia schiarisce | fugando l’improbabile”: Chiara Ferrara si rivolge ad un mondo sospeso tra immaginario e realtà, dove l’angoscia umana si fa più dolce, a raccogliere una dimensione dell’umanità fragile che si specchia

in una natura madre e non matrigna, elemento di bellezza che permea la memoria e smorza il silenzio inconscio di una intima solitudine.

La scrittura di Chiara Ferrara risulta realmente, parafrasando un suo verso , un “tassello nel tetto di silenzio” che pure ha voce altrettanto forte pure nel pacato sussurro con cui si manifesta; ogni rimpianto si fa dolce, consolatoria proposta nel tempo che scorre e rifugio in cui la luce non cessa di brillare per chi ha occhi e altri sensi per coglierla.

Recensione
Literary © 1997-2024 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Cookie - Gerenza