Servizi
Contatti

Eventi


Ascesa all’Ombelico di Dio
Tutto quello che Dante non sapeva ma che voi vorreste sapere

Carissimo Veniero,
trovo una perfetta coerenza nell’opera che mi hai mandato e che ritengo sia tra le tue più significative e meglio riuscite. Mi permetto — sempre che tu me lo consenta! — di prendere le parti poetiche delle "pecorelle & pastorelli", che non si limitano affatto ad essere degli "esercizi da tastiera poetica", ma che invece hanno una loro profonda, antica e prospettica dignità. Ciò non toglie — e qui sono pienamente d'accordo con te — che ove entra in campo Super-Gemma la tua poesia si converte a una dimensione di massimo impegno di ricerca e sconfina nella scienza e nella fantascienza, nella filosofia e nella religione, o meglio nella storia delle religioni: l’aria si fa più rarefatta, la respirazione è più affaticata, siamo sulle vette degli "ottomila" e non si può certo pretendere che a quelle altezze scorrazzi un nugolo di lettori entusiasti, come invece accade negli agri ameni e gioiosamente accessibili delle belanti pecorelle e dei famelici lupi.

Recensione
Literary © 1997-2018 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza