Servizi
Contatti

Eventi


Chiara il ribaltamento di prospettive terrene nella vicinanza a Dio.

E’ il luminosissimo racconto di Giuseppina Rando che, attraverso la sensibilità della protagonista, consente di percepire ciò che è invisibile, ma tangibile grazie all’incisivo potere della trasformazione.

Nella medievale e attuale scena storica dominata da prepotenze e sopraffazioni, la lungimiranza di Chiara oltrepassa la linea del tempo, scavalcando guerre e violenze e regalando risposte di verità esistenziali.

Il ricco e opulento mondo, abbagliato di denaro, diviene povero di pace e serenità. Il privilegio della povertà permette invece il ridimensionamento dell’ego e la conseguente libertà interiore, perché solo se ci spogliamo di tutto e siamo poveri “dentro”, raggiungiamo la gioia.

La sincronica percezione di tutto il creato si trasforma in interessamento e riconoscimento dell’altro, mentre la simbiosi con la natura apre canali percettivi mistici, rivelatori di segreti vitali. E la capienza spirituale sfiora l’immenso quando, pregando, la sua solitudine, si fa universo che la prende per mano e la conduce nel “Tutto”.

Laudato si, mi Signore, è il ringraziamento d’amore che nutrito di un sentimento di appartenenza totale la unisce a Francesco nella forza e nel dono, nel coraggio e nella volontà,

Una preghiera che appaga e inebria di luce, che si concretizza in questa Terra in vigore e solidità, fortificando la catena della storia dell’umanità e offrendo consapevolezza del percorso di vita.

Con toni delicati e pennellate poetiche, la voce narrante della Rando si focalizza nella visione illimitata della spiritualità, in uno stile che coniuga antico e moderno, elaborazione e linearità, trasportando in dimensioni di rarefatta bellezza.

Recensione
Literary © 1997-2021 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza