Servizi
Contatti

Eventi


Sussurri in volo

L’autrice si dichiara amante della metafisica medioevale e dei contenuti misterici del Tardo Antico, e certo tali predilezioni contano nella sua formazione e inevitabilmente agiscono sulla sua esperienza poetica. Chiara Ferrara, veronese, ha appena pubblicato il suo libro di versi Sussurri in volo offrendo al lettore un mondo spirituale di grande intensità affidato a una delicata pronuncia lirica.

È una poesia dell’interiorità, quella di Chiara Ferrara, volta ad indagare – come è stato detto dalla critica – “le pieghe più segrete dell’animo umano, anzi dell’anima stessa e della sua natura celeste”, così che da figlia del cielo quale si sente ed è, si riveste il più possibile del suo colore divino in tutta la serie delle sfumature dall’azzurro al blu. Infatti la gamma degli azzurri appare dominare fin dalle prime pagine i versi di questa raccolta che definirei angelica e celeste.

Colpisce subito il timbro musicale che ci accompagna per l’intero libro, a testimonianza di quei “sussurri in volo” che evoca il titolo. Con una bravura tanto più sapiente in quanto vòlta a sottolineare la leggerezza volatile della materia metafisica.

4 aprile 2013

Recensione
Literary © 1997-2024 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Cookie - Gerenza