Servizi
Contatti


I frammenti dell'anima, le gemme della poesia di questa autrice che, come ben chiarisce il titolo, sono Gocce dolcissime, capaci di dar balsamo al cuore inaridito, al deserto rovente, alla terra che si spacca, secca, per mancanza di acqua. Questi versi, dove sinteticamente, sono racchiuse tutte le verità (positive e negative.) della vita, formano un diadema di perle simile alle preziose gocce che Adriana Maria Quaglia usa per rendere i voli più alti, le cadute meno dolorose, le passioni più pacate, le amarezze più accettabili, diluite con un po' di miele. Ma l'elenco delle pene umane è infinito e quindi occorre mettere in conto anche i sogni che si perdono in oscuri limbi di silenzio, le illusioni che marchiano l'anima con stille di veleno... L'amore, che può innalzare il cuore verso alte vette, o può rigettarlo in un tunnel senza luce...

In un modo tutto suo, la poetessa tocca ogni singolo argomento dell'esistenza umana e lo fa incidendo sulla carta parole brevi ma esenti da freddezza, da aridità, perchè pur nella sua stringatezza, ella le parole le ricama, perchè sa che ci sono i sentimenti da salvaguardare, c'è l'area del bene da difendere, da irrorare... E saranno proprio le Gocce che rinverdiranno non soltanto i prati ingialliti e i deserti, ma anche i pensieri dell'uomo, le speranze e la fede dell'uomo!

Scrivendo Gocce, Adriana Maria Quaglia ha riversato su ogni singola lirica il suo amore di donna, irradiando così l'intera raccolta poetica di una particolare luce, facendola diventare stimolo vitale e per rendere meno violenta l'immancabile sofferenza umana. Il fraseggio della silloge, si snoda spesso fra scaglie di magiche suggestioni ed esalta la necessità di avvicinare alla frescura dell'acqua, le nostre labbra assetate.

Le liriche contenute nel volume Gocce, si rivelai così, composizioni poetiche belle, velatamente ironiche ma dolci, sfiorate sempre da un sottilissimo soffio di malinconia, perchè il suo linguaggio, molto incisivo, oscilla tra armoniosità espressiva e tra le luci e le ombre del suo intimo universo.

Ma la poetessa, affronta le tematiche esistenziali con l'ottica salvifica della trascendenza, perchè i suoi itinerari attraversano fiumi in piena, ma approdano sempre nel cerchio magico del suo spirito, della sua squisita sensibilità. La lettura di Gocce è, senza dubbio, interessante e piacevole, proprio perchè è una raccolta poetica condotta con intelligente impegno e corfintensità amorevole, perchè profondamente sentita.

Recensione
Literary © 1997-2024 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Cookie - Gerenza