Servizi
Contatti

Eventi


E ancora una volta, Olga Tamanini torna alla ribalta, non in veste di "poeta", ma in quella di "narratrice".

E raccontare "Storie per giovani lettori". Cioè ragazzi, perché questa sua nuova formula, è diventata una sua specialità. Ma quest'ultima sua fatica letteraria, non si può catalogare semplicemente come un'opera per ragazzi... Perché i contenuti tematici di questo libro, sono validissimi anche per donare una buona e rilassante lettura a chi ragazzo non è più e che quindi,. ha la mente adagiata, molto spesso, sul cuscino nostalgico del suo "passato", dei suoi "ricordi".

Ed essendo la nostalgia un valido punto d'incontro anche tra generazioni diverse, Olga Tamanini ha aperto la porta segreta della sua memoria ed ha tolto da essa piccole storie di un tempo orma lontano, ma ancor vive e lucide nello specchio memoriale, custode dei suoi giovanili ricordi.

Il presente volume Grazie per avermi fatto visita, è composto da 13 racconti scritti in una forma spigliata, incisiva, coinvolgente, facile da assimilare e ricordare piacevolmente.

Io, che conosco profondamente l'anima e la sensibilità (oltre la bravura!) di Olga Tamanini come poetessa in lingua italiana e in vernacolo ed anche come scrittrice, posso assicurare che con questo suo ultimo libro, ella ha superato se stessa, perché non solo raccoglierà consensi tra i lettori più giovani, ma sarà molto apprezzata anche da lettori che giovani non sono più e che proprio per questo, saranno quelli che loderanno di più e incondizionatamente, questa sua opera, perché in essa ritroveranno un po' della loro vita giovanile.

E se il suo precedente libro, Lo stato di cartavelina, ha raccolto favorevoli consensi da parte degli alunni delle Scuole, soprattutto dagli scolari della IV elementare di Civezzano che, entusiasti, hanno scritto all'autrice, congratulandosi con lei, penso che questo Grazie per avermi fatto visita, avrà un numero maggiore d'apprezzamenti, perché i lettori saranno molti di più e di tutte le età.

Il libro in sè, poi, si presenta sempre in bella veste tipografica, come del resto lo sono tutti quelli che escono dalla Casa editrice Blu di Prussia dell'editore Eugenio Rebecchi, di Piacenza.

Molto bello anche il quadretto riprodotto in copertina.

E chiudo questa mia breve "nota", augurando tanto successo a Olga Tamanini e complimentandomi sia con lei che con l'Editore, che con tanto amore, dà vita ai pregevoli scritti di questa sua preziosa Autrice.

Recensione
Literary © 1997-2018 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza