Servizi
Contatti

Eventi


Se si ha l'abitudine, come me, d'iniziare a leggere il libro dall'ultima pagina (se si tratta di un libro di Poesie, naturalmente!), la successiva rilettura dello stesso libro, quando si riparte dalla prima pagina, diventa meno ostica e, soprattutto, più chiara, perché in questa doppia lettura, effettuata con questo sistema, è come se lungo il percorso poetico nel quale si snoda un fiume di liriche (ed il libro Rivelazioni di Genoveffa Pomina ne contiene più di un centinaio...), la fervida fantasia dell'autrice avesse acceso tante piccole lanterne, per meglio "illuminare" la lunga catena di parole che, tramutate in musicali sonorità poetiche, svelano i pensieri, i ricordi e tutti gli stati emozionali di questa poetessa ligure che, della Poesia, ha fatto un suo modo di vivere, trasformando la spesso squallida realtà, nella bellezza fascinosa e coinvolgente dei sogni.

E saper vivere un sogno, posso assicurare che non è facile, perché occorre possedere molte marce in più di quelle che, normalmente, ha un essere umano, cioè il dono originale della fantasia! Nelle cento e più liriche di Genoveffa Pomina, espresse con straordinaria intensità, sono racchiusi diversi mondi, tutti carichi di sogni.

E sono sogni poetici, che man mano che vengono svelati, acquistano forza, fissandosi nella memoria, perché in essi, non c'è frantumazione, ma una solida compatezza retta non solo dal pensiero e dal sogno, ma soprattutto dall'amore, perché alla fine, sia nel bene che nel male della vita, sincronizzato a questi due poli, è sempre l'amore che muove le ali del mondo! E l'amore, è un sentimento che, unito a tantissimi altri sentimenti che si annidano nell'intimo di ogni essere umano, attraverso i secoli e i millenni, ha dato voce e continua a darla, all'universo, a quest'universo fatto di spazio e di tempo, un tempo che, in forme differenti, viene vissuto da noi terrestri.

Ed entro lo scorrere dei secoli, parecchie volte l'universo ha rischiato di collassare, ha rischiato di vorticare e sprofondare nell'apocalisse... Eppure, tutto il caos del mondo, non è mai riuscito a soffocare la voce dei poeti!

Ed oggi, alla nostra realtà carica di problematiche che possono anche suscitare autentiche paure, giunge Rivelazioni, una poderosa raccolta di liriche che, sicuramente, saranno apprezzate e che lasceranno una loro luminosa traccia nel campo della Poetica moderna.

Genoveffa Pomina, è una poetessa "pienamente collaudata", vincitrice di premi importanti, una donna con un'infinità di splendide sfaccettature, con uno spirito che sa sfarfalleggiare sulle molteplici emozionalità della vita, con un'anima ricca di arcobaleni e quindi, per lei, è facile spazicre in una vasta area, inserendo in essa una gran quantità di tematiche esistenziali diverse, tutte però tese a mettere in evidenza non soltanto la sua intelligenza, le sue cognizioni intellettuali, la sua passione per la ricerca accurata delle parole...

Impossibile dare un giudizio su ogni singola lirica, perché ella, con le sue Rivelazioni, non ha trascurato nessun sentimento umano, perché ha toccato le corde dell'amore, della morte, del dolore, dell'illusione...

Il tutto, amalgamato con la magia del sogno, complice la sua fantasia poetica, capace di dare a questo suo libro, una sonorità straordinaria, efficace, sorprendente, unitamente alla luminosità fantastica di una Poesia dove la meditazione lirica lega perfettamente, il sogno e la realtà!

Recensione
Literary © 1997-2018 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza