Servizi
Contatti

Eventi


in: Storia della letteratura italiana
C.F. Agar, Reggio Calabria 2010

Respiro: nessun altro titolo poteva essere più appropriato per questa silloge, dove respiri dell’anima, sensazioni vengono progressivamente comunicati al lettore attraverso la parola poetica che dà ad essi vita ed intelligibili significazioni. Le parole si offrono come un caleidoscopico prisma, dove stati d’animo eterogenei confluiscono per proporre una personalità poetica capace di posarsi come ape su fiori di diverso colore e, fuor di metafora, capace di analizzare se stessa e di comprendere l’uomo nella pluralità del suo essere e del suo apparire. Così la lirica "Colori" diventa un’allegorica dichiarazione ideologica,infatti i colori attraverso le immagini che essi suscitano,esprimono pienamente l’innata capacità dell’artista di entrare in empatia con il plurale del mondo e dell’umanità: “Bianco | marmi | di spose | mai donne, | verde | aliti | della valle | tra gli ulivi……….. | Grigio | movenze | di arcangeli | sui portali……”(Colori, pag.19)

La professione di medico sicuramente consente all’artista non solo il possesso di adeguate competenze nella cura del corpo, ma di conoscere anche a fondo l’animo umano nelle plurali sfaccettature del suo essere,del suo porsi e del suo agire. Tale conoscenza la induce all’esserci ,l’esserci heideggeriano che implica impegno e volontà di vita e che la poetessa esplica non solo professionalmente,ma anche con la poesia: “Ecco | l’altra | che | in me | vive | ……. Con sieri | immuni | mesce | i sogni | e | mi porta | lontano”.(L’altra, pag. 51).In uno stile stringato, si potrebbe dire, ancora meglio, brachilogico che riduce al minimo la lunghezza del verso e quasi annulla l’espansione sintattica dell’esplicazione concettuale, ma che propone un lessico chiaro e pregnante, la poetessa ci offre immagini suggestive, facilmente isolabili dal contesto,che valgono in sé e per sé, quali nucleo-chiave dell’ispirazione poetica che poi viene dilatato nel prima e nel poi, come, ad esempio, in Campagna: “Sorgive | d’acqua | a malinconie | svenute | tra l’erba…..” (pag.13)oppure come in Notte “Notte scalza | che | vai | su chiodi |nuovi……” (pag. 51). Infine, non può non evidenziarsi la presenza di pitture o di fotografie che accompagnano molte poesie per illustrare a livello denotativo o connotativo i temi dei testi, i temi generanti “L’altra”, la poetessa, che vive pirandellianamente nella donna, nella madre, nel medico e”la notte” proprio per tale capacità di essere centomila”sussurra | la parabola | del mondo…” (L’altra)
Recensione
Literary © 1997-2024 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Cookie - Gerenza