Servizi
Contatti

Eventi


Salmo 48

Metrica:
terzine di due endecasillabi ed un settenario

Nuovi figli di core, ti esaltiamo, Signore

Giochiamo con te e ci culli, Signore
ed Ŕ bello sentire le tue braccia
Il tuo incanto d’amore.


PluralitÓ di fiori che piovono
leggeri ci nutrono puri odori:
Ŕ trasumanazione?

Nel tuo regno viviamo la pia luce
della tua luce, imparagonabile
a qualunque altro sole.

Aperta la porta, nella tua chiesa
entriamo e tu piovi dalle tue mani
manna, miele e calore.

Figlioli resi soldati regali
da fuoco inespugnabile d’amore
fortezze combattiamo.


Ma lÓ, forte vento agita passioni
e lussuria, potere ed ambizione
assaltano l’insieme.

Trema la terra, si levano i mari
arde il tuo fuoco di inespugnabile
giustizia di vivo amor.

Atterriti e sgomenti,spasimano
nell’ oscuritÓ giÓ densa di nebbia
che si muove col vento.

Fuggono,hanno paura di dissacrare
Il monte sacrato dalla “devotio”,
di Cristo poi risorto.

Tu,vino e pane sai molto saziare.
Senza pi¨ fame esaltiamo il tuo nome
baluardi del tuo amore.

Materiale
Literary ę 1997-2020 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza