Servizi
Contatti

Eventi


Narratore e poeta. la sua opera trova nel raccoglimento e nel ricordo i motivi per una espansione in profondo del suo pensiero, convinto che l'attesa sia = vigile inquietudine, apertura trepida a tutte le possibilità, a tutte le realtà =. Quindi l'attesa e quindi la ricerca, la ricerca di Dio, della pace, degli eventi futuri. In queste sue poesie, che fanno seguito ad altre raccolte, i sentimenti si fanno avanti ed affiorano in trasparenza, ma c'è anche tutto un tormento che dai versi traspare, questo suo continuo andare, questo suo peregrinare, questa sua attesa di tutto, dell'imprevedibile, del mistero. Ed ecco allora che il poeta si ferma incantato a cogliere nel mattinale lo = stupore di promesse = e corre col pensiero ai giorni della sua infanzia serena trascorsa a godere l'oro = d'un tiepido sole = a Villa Borghese, o quando s'attardava solo a passeggiare in periferia =fra stupore e silenzio=. Ma dopo le pagine liriche, dense di una viva emozione, la conclusione del libro è in alliettanti squarci di una prosa vaporosa e brillante, in quei = brevi incontri = con la sua città, di cui conosce ed esalta gli angoli più remoti, quelle stradine quiete di Roma verso Ripetta. e tutti i suoi personaggi più famosi, piccoli o grandi che siano, fino all'ultimo gatto incontrato presso il portico di Santa Maria dei Miracoli.

Recensione
Literary © 1997-2024 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Cookie - Gerenza