Servizi
Contatti

Eventi


Ognuno di noi può ritrovarsi nelle liriche di Olga Tamanini, autrice trentina che ha al suo attivo varie pubblicazioni poetiche. La tua memoria stanca è il titolo di questa sua nuova raccolta che accarezza l'anima con carezze di ricordi e nostalgie, con accordi velati di rimpianti... L'autrice torna spesso al passato, alle memorie ai giorni che non possono tornare e i suoi versi senibrano note nostalgiche, accordi di Chopin che vibrano e si espandono nell'aria.

"La musica del pianoforte | accompagna la sera | mentre come in un sodo | calpesti la soffice erba | di quel viale spazioso | che si allontana | dai ricordi del passato. | Sei prigioniera | di un antico sogno, | di quei silenzi di gioventù | che vagavano | come foglie al vento". Ricami di ricordi tornano, tornano sempre nei testi poetici della Tamanini, come ombre lievi, voci lontane, folate di vento. L'autrice si ripiega su se stessa, dialoga cori il passato, ricerca luoghi e figure, emozioni e sogni dell'infanzia, odori e suoni che credeva dimenticati.

Sono i giorni di sole, i momenti sereni che ci aiutano ad andare avanti e, anche se talvolta la memoria è stanca, è proprio a quest'ultima che ci attacchiamo con forza affinché dal suo paniere di ricordi felici emergano quelli più belli. Come sottolinea la poetessa, sono proprio i frammenti del passato "che ci uniscono | alla dolcezza del momento"

Recensione
Literary © 1997-2018 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza