Servizi
Contatti

Eventi


Alcune considerazioni sul poemetto “Isole Frontiera”

Cosa, dopo la divina disposizione all’ “Ascolto“ poteva indurre il viaggiatore stanco, lacero e mendico a riprendere il viaggio ?

Il silenzio conquistato, fuori da ogni umana rotta, la “serenità agghiacciante“, il nuovo status antologico del peregrino, diventa la condizione necessaria per ripartire e il mare, di nuovo, l’eterna tentazione del viaggio. Solo le nuvole colano a picco, anche se le onde infuriano e la rotta può aprirsi solo tra squarciate nubi e solo “quello“ può essere il percorso di passeggeri dannati.

Quale? Sono nell’abisso degli oceani gli Inferi?

Sono nei cieli privi di luce? Dove si abbatte la furia dei venti, nel cielo o nel mare?

La vita dell’uomo è continua ricerca di “impossibile approdo“, tra fatiche immani, il sudore della fronte e il sangue della storia.

Allora le frontiere diventano impraticabili …

Quale ingrato compito per il poeta ! Quale dolorosa consapevolezza quella di dover spiegare ai “naviganti che inconsapevoli sbarcano tra banchi di corallo che sono solinghi i tesori di marine da disseppellire, mentre l’orizzonte si curva e si chiude!

E come spiegare con l’umano mezzo della parola, sia pur questa parola, così duttile, icastica, concreta, significante e significata, eppure astratta come solo l’universale può essere?

Questa parola che continua a creare dopo aver già creato, così tradizionale e tradita e inusitata e sorprendentemente nuova.

Ma è pur sempre umano tentativo di generosa trasmissione della propria sofferta esperienza di vita. “Racconta il poeta“, ripercorre “le sue rotte e disvela“ le sue frontiere, che son quelle di tutti : lo sradicamento dal territorio, il traballare degli orizzonti negati da altre onde, le frontiere personali e familiari.

Ritorna indietro per ricondurre oltre-frontiera l’umanità intera,“pietosamente“, dove il campo si restringe e il raggio del sole si fa curvo come un dardo.

Recensione
Literary © 1997-2023 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Cookie - Gerenza