Servizi
Contatti

Eventi


Il mondo come raccontato dalla mente del bambino e con la magia della favola

Con il contributo dell’Amministrazione comunale di Villapiana e l’impegno dell’Associazione culturale Il Musagete di Francavilla Marittima (Bonifacio Vincenzi a cura di Il sentiero magico, Il Musagete, Trebisacce (CS), 2014, s.i.p.).

Il Musagete – Istituto culturale della Calabria di Francavilla marittima (CS) si è reso promotore di una riuscitissima iniziativa dedicata alla favola e ai bambini, indicendo il Concorso letterario nazionale “Charles Perrault – Una fiaba per il Festival”, che ha visto la partecipazione di numerosi Autori: “Da ogni parte d’Italia sono arrivate numerose fiabe”, ha detto il sindaco del Comune di Villapiana Roberto Rizzuto, “e siamo impegnati perché l’iniziativa, che coinvolge in modo particolare i bambini, possa essere stimolo per la continua crescita del territorio”. Anche il Presidente de Il Musagete Oreste Bellini, ha sottolineato come la favola, ancora oggi, “rappresenta la via maestra per il contatto con le emozioni, per il piccolo bambino” e l’influenza che può avere per la strutturazione della sua identità e la crescita del SE’.

Dopo la valutazione degli elaborati pervenuti un’apposita giuria, composta da chiari uomini di cultura, giornalisti e docenti, ha selezionato venti favole finaliste, successivamente raccolte nel libro “Il Sentiero magico”, amorevolmente curato da Bonifacio Vincenzi, valido scrittore e serio operatore culturale, da giovanissimo votato alle lettere e alla creatività artistica, principale motore anche di quest’attività rivolta al mondo fantastico dell’infanzia. Vincenzi così scrive nell’introduzione del volume: “Qui tutto è fantastico. Ogni racconto è come un grande specchio dove la nostra vita si riflette. Ogni racconto si fa metafora, parla al nostro Io più profondo”, invitando a seguire l’intero sentiero tracciato dalle favole, respirando e raccogliendo le emozioni che dalla lettura si risvegliano.

Al libro è stato quindi abbinato il Premio di Lettura Hansel e Gretel, che ha visto impegnati bambini delle classi elementari dei Comuni di Cerchiara, Francavilla, Cassano, Castrovillari e Villapiana. Dopo una performance di lettura di brani tratti dalle venti favole finaliste una giuria di bambini, ha decretato la scelta della favola vincitrice “Principessa Greta e il bruco meraviglioso” di Teodolinda Troiano Savino; Pasquale Montalto è stato incluso in volume con la favola selezionata dal titolo “Batuffolo e il Cerchio magico”. Tutte le favole sono state poi premiate in una pubblica manifestazione a Villapiana scalo, alla presenza del Sindaco e dell’Assessore alla cultura, oltre che degli organizzatori del premio e degli autori finalisti. Una bella festa, all’insegna della buona cultura e con un pubblico numeroso e partecipe. L’assessore comunale alla pubblica istruzione ha tenuto a ribadire la volontà politica di continuare a sostenere il premio per le prossime edizioni, perché il territorio diventi punto di riferimento stabile per la favola, collegandosi alle altre poche iniziative che, in campo nazionale, sono attive in questo particolare scaffale della cultura, che sembra non avvertire la grave crisi che oggi colpisce il settore del libro.

Pasquale Montalto, con la fiaba Batuffolo e il cerchio magico è risultato Finalista alla prima edizione del Premio Nazionale “Charles Perrault – Una fiaba per il festival”. La Cerimonia di Premiazione si è tenuta a Villapiana Lido (Cosenza), domenica 27 aprile 2014, alle ore 18,30, presso l’Hotel Corallo.

Intanto la raccolta “Il Sentiero magico”, che custodisce le migliori 20 fiabe degli Autori finalisti di questa prima edizione del Premio Charles Perrault, fresco di stampa e ben curato nella grafica e artisticamente illustrato da Mina Vincenzi, continuerà ad essere sostenuto con ulteriori iniziative in ambito scolastico e con il sostegno di altre associazioni culturali. Iniziative come queste, di alto valore morale, a più livelli di cultura, parlano infatti di una periferia ricca culturalmente e pregna di valori tradizionali che, sicuramente, meriterebbe più attenzione, per potersi raccordare ed essere conosciuta, più meritevolmente e agevolmente, da parte dei grandi canali della letteratura dell’infanzia nazionale. Personalmente e professionalmente ho la certezza che sarà la Fiaba, il Gioco, la Poesia, sarà l’Arte e la Bellezza che con esse i bambini producono, la vera strada di salvezza per la liberazione della mente e dell’animo umano, da ogni forma di sofferenza. In un mondo confuso e distruttivo come quello che stiamo vivendo, dove ancora l’uomo è lupo per l’uomo, cosa di più vero c’è, se non che la concretezza della sincerità e dello sforzo di tante persone che, dell’impegno artistico letterario ed esistenziale, fanno motivo di ricerca, per la costruzione di un uomo e di un mondo diverso e nuovo, magico come il mondo che la fiaba e la mente del bambino, splendide metafore del futuro, continuano da sempre a proporre.

Materiale
Literary 1997-2019 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza