Servizi
Contatti

Eventi


Se nei diversi generi letterari non esiste una precisa linea di demarcazione, non deve essere attribuito ai critici - che a volte amano schematizzare razionalmente  i loro assunti - ma agli autori.

Roberta Degl'Innocenti è uno di questi, un'autrice che con i contenuti del suo volume Il Venditore di Palloncini, cancella e confonde il confine tra il racconto e la fiaba. Anzi cammina su questo confine, un piede in qua e l'altro in là, o meglio mescola fantasie con concretezze abbarbicate alla realtà. Si vive nei suoi racconti favolistici una dimensione in cui affiorano l'angoscia del senso di morte ed anche, in contrapposizione, la serenità dell'esistenza che viene dopo.

Si individua anche una certa mescolanza fra sogno e realtà, riuscendo a malapena a distinguere, e ciò non dispiace, la loro precisa connotazione nelle trame raccontate.

Recensione
Literary © 1997-2018 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza