Servizi
Contatti

Eventi


Si lascia riconoscere e ritrovare, questo autore produttivo, fin dalle prime pagine: "E' trincea del dissenso contro | il drago ..." (p. 23). Non viene meno la sua assidua presenza, il suo impegno nei confronti del tema civile, sociale.

L'etica, quella personale, viene invece considerata quasi come spicciola, e lasciata nelle grinfie dell'ironia, la quale promette molto di più senza far correre troppo il rischio del patetismo o, peggio ancora, del moralismo: " «Mogli e buoi dai paesi tuoi» Non è vangelo!" (p. 29), "E' un mestiere dal vento in poppa" (p. 34). E' ironico, amaro, anche il riconoscere certo specifico meridionale: "Anche gli dèi erano birboni | ricchi di corna | ... | Beato che ha la forza | di farle e chi l'astuzia | di ricambiarle" (p. 86), ironico e spietato come nelle allusioni a quelle manifestazioni esteriori della fede che testimoniano insieme una religiosità viscerale ed un intimo travaglio nel rapporto col Divino, che non esclude una certa autocritica riconoscibile nella scelta di vocabolario: "Siamo buoni alle preghiere", "Agli orali tutte brave cicale", "Poi di nascosto tessiamo la tela".

Il ogni caso l'autore ci conferma il sedimento ormai depositato (La nebbia ha posto il ragno, p. 46), e dimostra di saperlo agire anche nel tema civile: "Brùciati le mani sulle urne | se addomesticato tracci il segno" (p. 112).

Nella parte finale, Pasquale Martiniello pare ricomporsi come per una fotografia d'archivio, e mette in luce il suo profilo migliore. Allora possiamo trovare forme meno classiche: "Tutto ci viene frullato | anche le ricerche per erotici appetiti", dove la poesia d'amore compete in larghezza di respiro con il suo oggetto: "Oche non mie | il tuo sogno di mare | aperto a preghiera d'infinito".

Infine voglio dire che, insieme a questo illustre fra i "lunatici", qualcosa (la stessa?) mi molce il cuor per quella pupa sfregiata, come compagna di banco d'infanzia senza più carezze (p. 31).

Recensione
Literary © 1997-2021 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza